/Slam by Mini : Oggi le finali

Slam by Mini : Oggi le finali

E’ il giorno dei verdetti per la quarta tappa del Circuito Slam Padel by Mini, organizzato dalla Federazione Italiana Tennis, che si conclude dopo un’intensa settimana di sfide sui campi dell’Olimpic Padel Club Roma (Lungotevere di Pietra Papa).

A darsi battaglia nelle “gabbie” i migliori specialisti e specialiste del panorama nazionale, ma anche tanti appassionati, che al fascino della pala non sanno resistere. Il torneo maschile ha infatti visto ben 75 coppie complessivamente iscritte, con una prima sezione dedicata agli Nc, poi spazio ai quarta categoria, ai terza e quindi ai seconda categoria, tabellone dal quale sono stati promossi otto binomi al ‘Cuadro final’. Il doppio turno andato in scena sabato ha allineato dunque il tabellone principale maschile alle semifinali, mentre quello femminile ha già definito le due coppie che si contendono il titolo.




Come nei precedenti appuntamenti, anche le fasi decisive della quarta tappa del circuito Slam by Mini vengono trasmesse in diretta su SuperTenniX, la piattaforma digitale della FIT. Ecco la programmazione della giornata conclusiva:
domenica 3 ottobre: semifinali dalle ore 11 e finali dalle 14.

Non sono mancate le sorprese nel main draw maschile, a cominciare dall’uscita di scena nei quarti degli azzurri Lorenzo Di Giovanni e Riccardo Sinicropi, prima testa di serie, stoppati con un doppio 62 dagli italo-argentini Mauro Augustin Salandro e Cristian Marcelo Calneggia, capaci di ribadire l’esito della finale a Parma nella precedente tappa. A contendere loro l’accesso alla finale sono Daniele Cattaneo e Michele Bruno, quarta forza del tabellone e finalisti ai Tricolori di Riccione, che hanno regolato con un periodico 63 Federico Beltrami e Saverio Palmieri, n.5 del seeding.

Nella parte bassa hanno centrato la semifinale Simone Cremona, campione italiano in carica e a segno nella prova abruzzese del circuito sempre con Marcelo Capitani, e il giovane torinese Marco Cassetta (freschi finalisti al FIP Rise di Torino), superando 63 64 Emanuele Fanti e Manuel Rocafort, sesta forza del torneo.

Non potranno ripetere invece l’affermazione nella tappa di apertura del circuito, al Villa Pamphili della Capitale, i romani Luca Mezzetti e Alessandro Tinti, secondi favoriti del tabellone, sgambettati a sorpresa (63 57 62 lo score) da Juan Manuel Restivo e Mattia Guerra.

Tutto secondo copione invece in ambito femminile (15 i binomi in gara), dove marcano visita le atlete che sono impegnate con più assiduità anche nel circuito internazionale, per tirare un po’ il fiato in vista dell’Open di Minorca del World Padel Tour.

Quindi a contendersi il successo sono le prime due teste di serie, ovvero le pugliesi Sara D’Ambrogio, tornata a competere dopo una settimana ricca di emozioni come capitana della Nazionale femminile giovanile ai Mondiali junior di Torreon, e Claudia Noemi Cascella, che hanno battuto 64 62 in semifinale Marcella Cucca e Caterina Baldi, e nella metà inferiore del tabellone Valentina Tommasi e Roberta Vinci (in striscia positiva visti i successi colti a Parma e nel FIP Rise torinese con Giulia Sussarello), che hanno lasciato due game (60 62) a Benedetta Sobrero e Beatrice Campagna, accreditate della terza testa di serie.

fonte: sito Federtennis- articolo di Gianluca Strocchi