/Un volto alle voci del Padel: Mauricio Algarra

Un volto alle voci del Padel: Mauricio Algarra

Rieccoci a parlare di cronisti del World Padel Tour.

E dopo Alessandro Lupi, eccoci a intervistare Mauricio Algarra, seconda voce di alcune dirette a partire dagli ultimi appuntamenti.
Mauricio, grazie per aver accettato il nostro invito per essere ospite nel nostro blog.




Siamo curiosi di sapere come anche tu sei approdato al padel!
Ciao, è un piacere anche per me essere qui! Beh, giocavo a tennis da tanti anni ed ero anche maestro. Nel circolo dove lavoravo hanno poi messo anche un campo di padel e mi sono innamorato subito di questo sport, l’approccio è stato molto divertente e immediato.

E tu che tipo di giocatore sei?
Penso di essere un giocatore più offensivo che difensivo, principalmente perché il gioco sotto rete mi piace davvero tanto.

Secondo te, il tuo miglior pregio e il peggior difetto in campo 🙂
Tra i pregi metto sicuramente il divertimento: cerco di vincere certo ma mi diverto sempre. Il difetto che posso aver notato è che quando la partita ha un risultato avverso, a volte perdo un po’ la concentrazione.

Giocatore, allenatore di teste di serie nel padel, telecronista Sky e altro ancora. Come riesci a conciliare tutte queste attività?
Per mia fortuna tutte le mie attività ruotano intorno allo stesso mondo, il padel che è un ambiente che amo e mi piace tantissimo. Sono tante attività diverse ma non posso dire di fare fatica, anzi!

Come sei approdato alle telecronache di Sky del World Padel Tour?
Alessandro Lupi cercava nuove seconde voci e il mio nome gli è stato suggerito da Saverio (Palmieri n.d.r) che colgo l’occasione per salutare.

Avete attivato fin da subito un filo diretto con i telespettatori grazie a direct di instagram… Qual è la domanda che vorresti ti fosse fatta durante una diretta?
In realtà non c’è una domanda specifica, non ho preferenze. Piuttosto mi fa ogni volta piacere di quanto le persone, gli appassionati sempre crescenti del movimento padelistico, sono coinvolti anche attraverso il World Padel Tour e ogni volta, ad ogni appuntamento sono felice per le tante domande e per i messaggi che riceviamo.

Hai dei tuoi giocatori preferiti del circuito del World Padel Tour?
Mi piacciono Belasteguin, Di Nenno, Coello, Chingotto, Yanguas.. ma potrei continuare. Me ne piacciono diversi 🙂

Da telecronista, hai già una partita o un torneo che ti è restato nel cuore?
Non posso che dire Cagliari! Il fatto di essere presenti all’evento con la telecronaca, potendo intervistare alcuni giocatori, vivere il parterre e anche i momenti off gare insieme a loro è stato bellissimo. E poi vi ho detto che mi piace Bela, adoro commentare le partite quando c’è lui in campo.

E da giocatore?
Beh in questo caso non c’è una partita specifica. Ti direi tutte le partite che ho giocato in serie A.

Quale è il compagno più forte con cui ha giocato?
Ce ne sono diversi, come Ramiro Moyano, Alvaro Cepero Tamame, Godo Diaz che ammiro tantissimo e tanti altri.

Una domanda che ti viene forse posta spesso ma te la facciamo anche noi, vista la velocità di crescita del movimento padel. Quanto tempo passerà per vedere una italiana tra le prime 20 al mondo?
Sicuramente il movimento femminile è più avanti di quello maschile, ad oggi siamo intorno al ranking 50 (Carolina Orsi è attualmente n° 55 n.d.r.). Secondo me il top 20 è un traguardo auspicabile in un paio di anni.

Abbiamo già iniziato anzitempo a vedere il gioco delle coppie scoppiate… che binomio maschile e femminile ti piacerebbe vedere giocare nel 2022?
Forse sarò impopolare ma mi piacerebbe scoppiare la coppia numero uno Lebron/Galan per vedere Ale giocare con Alex Ruiz. Nel femminile, mi incuriosisce il binomio Gemma Triay e Delfi Brea.

e per chiudere con un sogno… immagina di avere la possibilità di giocare una partita di padel scegliendo il tuo compagno e gli avversari (tra WTP e professionisti del circuito italiano). Chi scegli e perché?
Sicuramente sceglierei al mio fianco Bela, per capire cosa pensa in una partita e chiedergli tutti i consigli. Se posso avere lui come compagnero, mi va bene qualsiasi avversario :)))

Grazie Mauricio per il tempo che hai dedicato a noi e ai nostri lettori!
E ai nostri lettori ricordiamo che Mauricio è raggiungibile da Direct (Instagram) con account @maual

Buon Padel a tutti

by Roberta Lozza

articoli correlati by Mr Padel Paddle:

Un volto alle voci del Padel: Alessandro Lupi